Blog

Debitori, banche e tribunali di fronte ai concordati in continuità aziendale

 

Le modifiche alla legge fallimentare in vigore dall’11 settembre 2012 hanno inciso e incidono significativamente sulla gestione dei rapporti fra il debitore in crisi e istituti di credito, soprattutto ove il debitore intenda proseguire, in tutto o in parte, direttamente o indirettamente, la propria attività di impresa. E ciò soprattutto in un contesto, come quello attuale, contraddistinto da una crisi generalizzata, che colpisce, tanto le imprese, quanto gli istituti di credito.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >