Blog

Fattibilità giuridica vs. fattibilità economica

 

Con la decisione n. 24970 del 6 novembre 2013, la Corte di cassazione torna ad affrontare la spinosa questione del sindacato del giudice sulla fattibilità del piano concordatario. E riafferma il principio già espresso con la sentenza delle Sezioni Unite n. 1521 del 2013 sulla piena sindacabilità, anche in via di ufficio, della fattibilità giuridica, “intesa come non incompatibilità del piano con norme inderogabili” e della fattibilità economica, “intesa come realizzabilità nei fatti del medesimo”, il sindacato sulla quale deve invece limitarsi alla “verifica della sussistenza o meno di una assoluta, manifesta non attitudine del piano presentato dal debitore a raggiungere gli obiettivi prefissati, ossia a realizzare la causa concreta del concordato”, causa che proprio in quanto concreta, ossia aderente al caso storico, rimane “individuabile caso per caso in riferimento alle specifiche modalità indicate dal proponente per superare la crisi mediante una sia pur minimale soddisfazione dei creditori chirografari in un tempo ragionevole”.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >