Blog

L’abrogazione della CIGS per le procedure concorsuali: tra rischi di disparità di trattamento e inefficienza del punto di equilibrio

 

L’art. 3 della legge 223/1991 – che dettava i requisiti per l’accesso alla Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria nelle procedure concorsuali – è stato abrogato con effetto dal 1° gennaio 2016. Come è noto, fino all’agosto del 2012 la norma ha garantito alle sole procedure concorsuali di tipo liquidatorio (fallimento, concordato preventivo con cessione di beni, amministrazione straordinaria, liquidazione coatta amministrativa) che avessero cessato – o non continuato – l’attività, l’accesso al beneficio della CIGS per i propri dipendenti.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >