Casi e sentenze di merito

Accordi di ristrutturazione: non necessità dell’accantonamento dei crediti contestati

16 Gennaio 2014 |

TRIBUNALE DI VICENZA

Accantonamenti
 

Nell’accordo di ristrutturazione (sia nella fase cautelare che in quella dell’omologazione) non deve essere disposto accantonamento per il credito contestato (che non va conteggiato nelle percentuali di legge), in quanto tale credito, se ed in quanto verrà accertato, dovrà essere pagato al 100% al di fuori dello stesso accordo, il quale non è destinato a perdere efficacia per questo solo motivo.

Leggi dopo