Casi e sentenze di merito

Concordato: atti in frode rilevanti ai fini della revoca dell’ammissione

16 Gennaio 2014 |

TRIBUNALE DI PADOVA

Revoca dell'ammissione al concordato preventivo
 

Atti di frode ai sensi dell’art. 173 l. fall. non sono gli interventi sul patrimonio del debitore (cessione di azienda senza perizia estimatoria), ma solo l’attività del proponente il concordato volta ad occultarlo in modo da poter alterare la percezione dei creditori circa la reale situazione del debitore influenzando il loro giudizio.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >