Casi e sentenze di merito

Fallimento: partecipazione al riparto dei creditori ammessi tardivamente e accertamento della non imputabilità del ritardo

05 Marzo 2014 |

CORTE D'APPELLO DI TORINO

Ripartizione dell’attivo
 

L’art. 112 l. fall., in deroga al principio generale per cui i creditori chirografari ammessi tardivamente possono concorrere solo alle ripartizioni posteriori alla loro ammissione, consente a tali soggetti di prelevare le quote che sarebbero loro spettate nelle precedenti ripartizioni, ma tale deroga è subordinata all’accertamento giudiziale, da svolgersi in concreto, della natura incolpevole del ritardo nella presentazione dell’istanza di ammissione al passivo.

Leggi dopo