Casi e sentenze di merito

Il concordato non impedisce la stipulazione di una transazione con i creditori privilegiati

19 Ottobre 2015 |

TRIBUNALE DI COMO

Transazione

La società soggetta a procedura concordataria può legittimamente stipulare un contratto di transazione con i creditori privilegiati allo scopo di prevenire l’insorgenza di eventuali liti, giungendo in tal modo ad accertare definitivamente la consistenza del credito, seppur in via pattizia e negoziale.
Ove tale regolazione pattizia risulti conveniente per la non trascurabile riduzione dei costi risultanti in prededuzione, non si ravvisa alcuna modifica occulta della proposta di concordato su cui i creditori si siano già espressi in senso favorevole e dunque il parere negativo espresso dal Comitato dei Creditori non influisce sulla validità della transazione stessa.

Leggi dopo