Casi e sentenze di merito

Il principio di consecuzione tra procedure

18 Dicembre 2015 |

TRIBUNALE DI FORLI'

Consecuzione di procedure
 

Il principio di consecuzione fra la procedura concordataria e quella fallimentare, ai sensi dell’art. 69-bis, comma 2, l. fall., si fonda sul presupposto dell’esistenza di un rapporto di continuità fra le stesse di natura non temporale, ma causale; pertanto, soprattutto in presenza di un rilevante intervallo temporale fra le due procedure, ai fini della retrodatazione del periodo sospetto alla data di pubblicazione della domanda di concordato è doveroso verificare se il fallimento sia stato dichiarato in base all’accertamento dell’evoluzione negativa di quel medesimo stato di insolvenza che aveva determinato il ricorso al concordato.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >