Casi e sentenze di merito

Impugnazione del provvedimento che respinge l’istanza di fallimento

 

In tema impugnazione del provvedimento che respinge l’istanza di fallimento, l’art. 22 l. fall. prevede un processo unico caratterizzato da due distinte fasi, di cui la prima ha carattere rescindente e si svolge dinanzi alla Corte d’appello concludendosi con un provvedimento meramente cognitivo, e la seconda, di natura rescissoria, si svolge dinanzi al tribunale che definisce l’intero giudizio con sentenza. La sentenza con la quale il tribunale dichiara il fallimento è dunque un atto giurisdizionale complesso essendo il decreto della Corte di Appello un atto endoprocedimentale destinato ad essere “assorbito” nella sentenza stessa, conseguentemente il tribunale ha il potere di emendare il mero errore materiale contenuto nel provvedimento che definisce la fase rescindente mediante la pronuncia del provvedimento rescissorio.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >