Casi e sentenze di merito

La falcidia dell’IVA dopo la pronuncia della CGUE

 

Deve ritenersi ammissibile la proposta di concordato preventivo senza transazione fiscale che non preveda dunque l’integrale pagamento dei debiti di natura fiscale, purché un esperto indipendente attesti che il relativo credito non riceverebbe un trattamento migliore in caso di dichiarazione di fallimento del debitore, previa votazione favorevole della maggioranza dei crediti ammessi e dello Stato, che, laddove dissenziente, conserva la possibilità di presentare opposizione all’omologazione.

Leggi dopo