Casi e sentenze di merito

Piano concordatario: disciplina applicabile e suddivisione dei creditori in classi

 

Il D.L. n. 83/2015, conv. in L. n. 132/2015, prevede che i nuovi e più stringenti requisiti di ammissibilità della domanda di concordato con riserva di cui agli artt. 160 e 161 l. fall. si applichino solo ai procedimenti introdotti successivamente all’entrata in vigore della legge di conversione, non potendo considerare espressione di una nuova e distinta domanda le modifiche apportate al piano originario in assenza di un’espressa dichiarazione in tal senso.

Leggi dopo