Casi e sentenze di merito

Proposta concordataria con falcidia del creditore ipotecario e valutazione della soddisfazione rispetto all’alternativa liquidatoria

 

L’attestatore che, operando un confronto, ai fini dell’art. 160 comma 2, l. fall., tra la soddisfazione falcidiata del creditore munito di ipoteca nella proposta concordataria e la soddisfazione che si avrebbe in caso di liquidazione del bene, è tenuto a valutare, come parametro di soddisfazione, l’intero valore dei beni, a nulla rilevando che essi siano oggetto di contratti preliminari di compravendita.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >