Casi e sentenze di merito

Risoluzione anticipata del contratto di leasing: disciplina convenzionale

30 Maggio 2016 |

Tribunale di Bergamo

Leasing

E’ legittimo che la regolamentazione convenzionale delle conseguenze dell’anticipato scioglimento di un contratto di leasing si discosti da quanto previsto dall’art. 1526 c.c. in tema di vendita con patto di riservato dominio: il leasing, infatti, ha uno schema contrattuale atipico da cui è estraneo lo scopo della rivendita del bene all’utilizzatore, essendo ravvisabile prevalentemente nel finanziamento dell’utilizzatore la funzione economica di tale contratto.

 

Dalla disciplina concorsuale dello scioglimento del contratto di leasing pendente in ambito fallimentare o concordatario (ex artt. 72-bis e 169-bis l. fall.), discende il superamento della distinzione tra leasing traslativo e di godimento, e la necessità di evitare che lo scioglimento del rapporto comporti l’indebito arricchimento di una parte, dovendosi privilegiare, invece, l’equo contemperamento degli interessi patrimoniali dei contraenti.

Leggi dopo