Focus

Azione esecutiva del credito fondiario e fallimento

Sommario

Premessa | Rapporti tra azione esecutiva e fallimento | La provvisorietà delle attribuzioni al creditore fondiario | L'insinuazione al passivo del fallimento del creditore fondiario | Conclusioni |

 

L'azione esecutiva sui beni ipotecati a garanzia di finanziamenti fondiari può essere iniziata o proseguita dalla banca anche dopo la dichiarazione di fallimento del debitore. Il curatore ha facoltà di intervenire nell'esecuzione. La facoltà del creditore fondiario di iniziare o proseguire l'azione esecutiva chiedendo la vendita in sede esecutiva (art. 41, comma 2, TUB), si pone in deroga a quanto stabilito dall'art. 51 l. fall. Quanto ricevuto dalla banca in sede di esecuzione individuale ha carattere di..

Leggi dopo