Focus

Emergenza sanitaria ed effetti economici: il concordato preventivo in continuità quale strumento per affrontare la crisi

Sommario

Premessa | Principi base del concordato in continuità | Lo stralcio dei privilegiati e la finanza “esterna” | I finanziamenti prededucibili | Il pagamento di debiti pregressi | L’affitto di azienda | Il passivo concordatario | Il rilascio del DURC | La chiusura della procedura di concordato | Il principio di continuità nel concordato preventivo ex. art. 186-bis l.f. | Conclusioni |

 

L’emergenza sanitaria che sta coinvolgendo in modo estremamente grave l’Italia non mancherà di avere, purtroppo, conseguenze negative sul tessuto economico nazionale. Molte imprese, infatti, subiranno in primo luogo l’impatto finanziario del fermo o comunque del rallentamento produttivo in essere, nonché gli effetti di un calo di consumi che, ragionevolmente, si produrrà in diversi settori. Si impone dunque la necessità, che si conferma più che mai un dovere etico, di offrire il massimo sostegno al sistema produttivo commerciale nazionale.

Leggi dopo