Focus

Il Codice della crisi e le insidie della continuità senza meritevolezza nel concordato preventivo (II)

Sommario

La meritevolezza come presupposto necessario per l'accesso alla procedura | L'irrilevanza della meritevolezza e la tempestività “al ribasso” | La salvaguardia indiscriminata dell'azienda | La convenienza “modesta” dei creditori | In conclusione |

 

L'analisi compiuta nell'articolo precedente (Il Codice della crisi e le insidie della continuità senza meritevolezza nel concordato preventivo - I) conferma che il legislatore del 2019 non ha risentito, nonostante gli allarmanti segnali provenienti dalle aule fallimentari, di alcuna nostalgia per il concetto di meritevolezza, evidentemente considerata ormai retaggio di una visione delle procedure concorsuali obsoleta e felicemente superata. Il che ha avuto però l'effetto, difficile dire se compreso e voluto, di rendere l'accesso alla procedura compatibile con ogni forma di pregressa gestione illecita della società.

Leggi dopo