Focus

Il progetto di riforma della disciplina del sovraindebitamento

12 Ottobre 2016 | , Sovraindebitamento

Sommario

Premessa | La disciplina vigente e gli obiettivi della proposta di legge | Per una nuova nozione di "consumatore" e "debitore" | La necessità dell’avvocato | La falcidia dell’IVA | La riduzione del quorum necessario per l’omologazione dell’accordo di composizione della crisi | L’estensione di efficacia ai soci illimitatamente responsabili | L’ampliamento del giudizio di cram down | Il consumatore onesto ma sfortunato | In conclusione |

 

La disciplina del sovraindebitamento è stata introdotta dalla L. 27 gennaio 2012, n. 3 al fine di mettere a disposizione dei soggetti non fallibili, ma gravemente indebitati o insolventi, strumenti che consentano la composizione della crisi o disciplinino un’ordinata liquidazione del patrimonio. Sebbene tale disciplina sia stata sottoposta ad un’importante opera sistematrice risulta, ad oggi, afflitta da non poche incongruenze, tanto da rendere i procedimenti in essa previsti farraginosi e di non semplice utilizzazione. Con la proposta di legge, oggetto del commento degli Autori, si prospettano soluzioni nell’intento di rendere più proficuo e snello l’accesso e lo svolgimento della procedura, anche in considerazione della situazione di grave crisi economica che da anni ormai colpisce il nostro Paese.

Leggi dopo