Focus

Il risarcimento del danno a seguito della violazione dell'obbligo di offerta pubblica di acquisto totalitaria

13 Maggio 2020 | Offerte pubbliche di acquisto e di scambio

Sommario

Premessa | Offerta Pubblica d'acquisto totalitaria | Violazione degli obblighi relativi alle offerte pubbliche di acquisto obbligatorie | Risarcimento per inadempimento dell'obbligo di offerta pubblica di acquisto totalitaria | In conclusione |

 

Il Decreto Competitività (L. n. 116/2014), modificando chirurgicamente il Testo Unico della Finanza, ha introdotto rilevanti novità in tema di società quotate in borsa contemplando, tra l'altro, la possibilità che queste possano prevedere, nei loro statuti, la maggiorazione dei diritti di voto. In conseguenza di ciò l'obbligo di offerta pubblica d'acquisto scatta, oltre che per il caso di acquisti che comportino una partecipazione superiore al trenta per cento, anche quando a seguito di maggiorazione dei diritti di voto si venga a disporre di diritti di voto in misura superiore al trenta per cento dei medesimi. L'autore analizza l'istituto dell'offerta pubblica d'acquisto totalitaria obbligatoria soffermandosi sull'aspetto risarcitorio legato alla violazione degli obblighi ad essa connessi.

Leggi dopo