Focus

La rateazione ordinaria dei debiti fiscali e previdenziali iscritti a ruolo è incompatibile con l'accordo di ristrutturazione?

Sommario

La questione | La ratio dell'art. 182-bis l. fall. e l'applicabilità della dilazione di cui all'art. 19 del D.P.R. n. 602/1973 ai crediti esclusi dall'accordo di ristrutturazione | Il rapporto di specialità esistente fra l'art. 19 del D.P.R. n. 602/1973 e l'art. 182-bis l.fall. | L'applicabilità della dilazione di cui all'art. 19 del D.P.R. n. 602/1973 ai crediti esclusi dall'accordo di ristrutturazione ex art. 182-bis l. fall., in virtù dell'interpretazione “costituzionalmente orientata” (o “adeguatrice”) di tali disposizioni |

 

In un recente caso pratico, alcune imprese e le relative banche creditrici si sono viste rigettare l'istanza di rateazione presentata all'Agenzia delle Entrate, in quanto, a opinione di quest'ultima, la rateazione sarebbe incompatibile con l'accordo di ristrutturazione exart. 182-bis, l. fall. intercorrente tra debitori e creditori. L'Autore prende spunto da tale caso per chiarire i rapporti tra la disciplina contenuta all'art. 182-bisl. fall e l'art. 19 D.P.R. n. 602/1973

Leggi dopo