Focus

La responsabilità degli amministratori: guardare al passato, pensare al futuro e interpretare il presente

02 Maggio 2019 | , Responsabilità degli amministratori di s.p.a.

Sommario

Premessa | Il Codice della crisi di impresa: le modifiche al Codice civile | La responsabilità degli amministratori: modifiche agli artt. 2476 e 2486 c.c. | L'entrata in vigore | La responsabilità degli amministratori nei confronti dei creditori sociali: cenni | L’attivazione del rimedio di cui all'art. 2394 c.c. nella società a responsabilità limitata | La quantificazione del danno nel caso di responsabilità degli organi di gestione e controllo: premessa | (segue) il criterio del patrimonio netto fallimentare | (segue) il criterio della differenza tra patrimoni netti | (segue) sopravvivenza di criteri evolutivi e dinamico aziendali | Conclusioni |

 

Alcune disposizioni del Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza sfuggono alla dilazione di diciotto mesi dell’entrata in vigore: l’operatività è scattata infatti lo scorso 16 marzo, a trenta giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Tra queste, le modifiche agli artt. 2476 e 2486 c.c., con attribuzione ai creditori sociali della relativa azione di responsabilità ed introduzione, nell'ambito della liquidazione giudiziale, di due parametri presuntivi di quantificazione dei danni arrecati dall’organo amministrativo in caso di mancato scioglimento della società e, dunque, in conseguenza della violazione dell’obbligo di conservazione dell’integrità e del valore del patrimonio sociale.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >