Focus

L'esclusione degli enti pubblici dall'ambito applicativo del Codice

15 Gennaio 2020 | Enti pubblici

Sommario

Premessa | Cornice normativa | La definizione (assente) di “ente pubblico” | Gli enti pubblici esclusi | La non applicazione agli enti pubblici del Titolo VII del D.Lgs. n. 14/2019 | In conclusione |

 

L'art. 294, c. 3, del D.Lgs. n. 14/2019 stabilisce, con previsione totalmente nuova, che le disposizioni (tutte) contenute nel relativo Titolo VII, dedicato alla l.c.a., non si applicano agli enti pubblici. L'esclusione risulta coerente con la definizione del campo applicativo del nuovo Codice, nel senso che: se è vero che gli enti pubblici sono tradizionalmente sottratti ai procedimenti concorsuali volti a regolare l'insolvenza (oggi il fallimento, domani la liquidazione giudiziale, così come il concordato preventivo), gli stessi devono essere altresì sottratti al procedimento di l.c.a. disciplinato dal Codice, in quanto riservato dal legislatore della riforma (parrebbe in via esclusiva) alla regolazione del predetto stato oggettivo, in virtù di quanto previsto dall'art. 1, c. 1.

Leggi dopo