Focus

Riforma e Organismi di gestione della crisi: anomalie possibili e conseguenze sulle negoziazioni con i creditori

17 Aprile 2018 | Fallimento: disciplina generale

Sommario

Premessa | La Legge delega di riforma | L’approccio dell’imprenditore alla crisi | Osservazioni | In conclusione |

 

Il tema di cui ci occuperemo – gli Organismi di Composizione della Crisi di Impresa così come delineati nella Legge Delega di riforma concorsuale e parzialmente disciplinati nelle bozze dei decreti di attuazione della stessa – non può essere trattato senza preliminarmente esaminare gli strumenti di allerta, all'esito dei quali infatti essi sono attivati. Il legislatore ha inteso modificare l’assetto normativo previgente, ipotizzando la necessità del concorso di altri soggetti – oltre all'imprenditore, beninteso – alla rilevazione degli indizi di crisi di impresa e soprattutto alla adozione sollecita di misure idonee.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >