Focus

Speciale Decreto “contendibilità e soluzioni finanziarie” n. 83/2015 - Le proposte concorrenti nel concordato preventivo: il sistema vigente saprà evitare il pericolo di rigetto?

Sommario

La parziale espropriazione dell'esclusiva in capo al debitore | L'assunzione delle informazioni rilevanti | La prevedibile riottosità del debitore | Proposte ed offerte concorrenti | Il pericolo di rigetto nel trapianto | Tante occasioni perdute |

 

Una delle novità più rilevanti del recente intervento legislativo di modifica della legge fallimentare (d.l. n. 83/2015, conv. in l. n. 132/2015) è costituita dalla possibilità di formulare proposte concordatarie concorrenti, in competizione tra loro e con quella del debitore. L'Autore esamina la nuova disciplina, di cui all'art. 163 l. fall., analizzandone criticità ed esponendo anche i possibili rischi di un “rigetto nel trapianto”, alla luce di alcune incongruenze e incompatibilità con il vecchio impianto del sistema concordatario.

Leggi dopo