Focus

Trasferimento di ramo d'azienda e ammissione al passivo della quota di TFR maturata alle dipendenze della società fallita

Sommario

La giurisprudenza sull'obbligo di versamento del TFR in caso di cessione di ramo d'azienda | L'obbligo di versamento del TFR in sede di procedura concorsuale | L' intervento da parte del Fondo di Garanzia dell'INPS | Cessione di ramo d'azienda successiva alla dichiarazione di fallimento |

 

Il tema dell’ammissione al passivo fallimentare di crediti relativi alle quote del trattamento di fine rapporto maturate dai lavoratori alle dipendenze della società fallita, in caso di trasferimento di ramo d’azienda, appare sempre più centrale nella prassi operativa. L’Autore analizza, quindi, gli aspetti più problematici della materia, relativi all’individuazione dell’insorgenza del diritto dei lavoratori a percepire la quota di TFR, e all’intervento del Fondo di Garanzia dell’Inps, soffermandosi, infine, sull’ipotesi di cessione di ramo d’azienda successiva alla dichiarazione di fallimento.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >