Giurisprudenza commentata

Accantonamenti per i creditori opponenti e misure cautelari

06 Febbraio 2014 |

Tribunale di Milano

Accantonamenti

Sommario

Massima | Il caso | Osservazioni | Le questioni aperte | Conclusioni | Minimi riferimenti giurisprudenziali, bibliografici e normativi |

 

La disciplina di cui all’art. 113, n. 2, l. fall. (per cui nell’ambito delle ripartizioni parziali dell’attivo devono essere disposti accantonamenti in favore dei creditori opponenti per i quali siano state disposte misure cautelari) va intesa nel senso che il ricorso volto a ottenere le relative misure è ammissibile solo ove presentato in epoca anteriore alla declaratoria di esecutorietà del piano di riparto parziale cui tale ricorso fa riferimento. (massima)

Leggi dopo

Le Bussole correlate >