Giurisprudenza commentata

Bancarotta fraudolenta: ribadita la natura di reato di pericolo

14 Novembre 2014 |

Cass. Pen.

Bancarotta fraudolenta

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni giuridiche e la soluzione | Conclusioni | Minimi riferimenti giurisprudenziali, bibliografici e normativi |

 

Il fallimento integra una condizione necessaria per la configurabilità dei reati di bancarotta, ma non ne costituisce l’evento - se non per le ipotesi di cui all’art. 223, comma 2,  l. fall., nelle quali lo stesso è stato espressamente previsto come tale – né può essere posto in rapporto eziologico con la condotta (massima).

Leggi dopo

Le Bussole correlate >