Giurisprudenza commentata

Concordato preventivo e gruppi d’imprese: cessione e diversione di beni, e attestazioni condizionate

21 Settembre 2012 |

Tribunale di Roma

Gruppi di società

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni giuridiche | Osservazioni | Minimi riferimenti giurisprudenziali, bibliografici e normativi |

 

È inammissibile la proposta di concordato che pianifichi la destinazione di parte del ricavato della cessione degli attivi concordatari al soddisfacimento dei creditori di altra società appartenente al medesimo gruppo societario, in quanto contraria alla norma imperativa, di ordine pubblico, di cui all’art. 2740 c.c., a nulla valendo la prospettazione di pretesi vantaggi compensativi.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >