Giurisprudenza commentata

Diritti dei lavoratori e trasferimento d’azienda della società in concordato preventivo

10 Luglio 2014 |

Tribunale di Padova

Rapporti di lavoro

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni giuridiche e la soluzione | Osservazioni | Conclusioni | Minimi riferimenti giurisprudenziali, bibliografici e normativi |

 

La “ deroga”  all’art. 2112 c.c. consentita dall’art. 47, comma 4-bis, lett. b-bis), L. 428/1990 (secondo cui “l’art. 2112 del codice civile trova applicazione nei termini e con le limitazioni previste dall’accordo medesimo qualora il trasferimento riguardi aziende:… per le quali vi sia stata la dichiarazione di apertura della procedura di concordato preventivo”) può riguardare ed incidere esclusivamente sulle modalità del rapporto di lavoro (p.e. mansioni, qualifica, orario lavoro, ecc…), risultando invece necessario l’accordo stipulato con il singolo lavoratore interessato ex artt. 410-411 c.p.c. per incidere sui diritti allo stesso assicurati dai commi 1 e 2 dell’art. 2112 c.c.

Leggi dopo