Giurisprudenza commentata

Estensione del divieto di compensazione anche ai crediti scaduti acquistati dopo la dichiarazione di fallimento

29 Luglio 2019 |

Cass. Civ.

Compensazione

Sommario

Massima | Il caso | Le soluzioni giuridiche | Questioni giuridiche | Conclusioni | Guida all'approfondimento |

 

Il terzo in bonis non può eccepire, ex art. 56, comma 2, l. fall., la compensazione tra un proprio debito verso il fallito con un credito, scaduto anteriormente alla dichiarazione di fallimento, di cui, però, il primo sia divenuto titolare, per atto di cessione tra vivi, dopo l'apertura del concorso.

Leggi dopo