Giurisprudenza commentata

Il concordato “misto” e il criterio della “prevalenza quantitativa attenuata”

27 Gennaio 2020 |

Tribunale di Milano

Concordato misto

Sommario

Massima | Il caso | La questione | La soluzione giuridica | Osservazioni |

 

Ai fini della individuazione della disciplina applicabile al concordato misto, se quella caratteristica del concordato in continuità o l’altra tipica del concordato liquidatorio, si applica il criterio di prevalenza "quantitativa attenuata", per effetto del quale nel concetto di "ricavato prodotto dalla continuità" rientrano anche il magazzino, nonché i rapporti contrattuali già in essere o già risolti nel passato, ma che proseguiranno o verranno rinnovati e, infine, i rapporti di lavoro.

Leggi dopo