Giurisprudenza commentata

Inammissibilità della tardiva per l'ammissione della prelazione

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Minimi riferimenti giurisprudenziali, bibliografici e normativi |

 

Deve essere dichiarata inammissibile la domanda di insinuazione tardiva nel passivo di un fallimento quando è tesa al riconoscimento di una prelazione relativamente ad un credito già ammesso in via chirografaria, in assenza di fatti successivi che siano intervenuti a modificare la domanda accolta, sotto il profilo del merito, dell'entità o del grado di prelazione.

Leggi dopo