Giurisprudenza commentata

L’applicabilità al preconcordato dell’obbligo di audizione del debitore

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni | Osservazioni | Conclusioni | Guida all’approfondimento |

 

Ove sia stata presentata proposta di concordato preventivo cd. “in bianco” ai sensi dell’art. 161, comma 6, l. fall., va rispettato l’obbligo di audizione del debitore ex art. 162, comma 2, l. fall. per consentire allo stesso di svolgere le proprie difese prima della pronuncia di inammissibilità, salvo che, inserendosi la proposta nell’ambito della procedura prefallimentare, il debitore sia stato comunque sentito in relazione alla proposta ed abbia avuto modo di svolgere le sue difese.

Leggi dopo