Giurisprudenza commentata

L’inefficacia delle ipoteche giudiziali ex art. 168, comma 3, l. fall. e la consecuzione delle procedure

Sommario

Massima | Il caso | La questione giuridica | Osservazioni | Riferimenti giurisprudenziali e dottrinali |

 

La Cassazione precisa che, in caso di successione tra concordato preventivo e fallimento, l’inefficacia delle ipoteche giudiziali prevista dal terzo comma dell’art. 168 l. fall. si estende, in forza del principio della consecuzione delle procedure, anche ai creditori successivi, ma anteriori alla sentenza dichiarativa di fallimento.

Leggi dopo