Giurisprudenza commentata

L’unicità decisoria di una crisi di impresa: le Sezioni Unite completano il percorso interpretativo

16 Gennaio 2018 | ,

Cass. Civ. - Sez. Un.

Fallimento: disciplina generale

Sommario

Massima | Il caso | La questione giuridica e le soluzioni | Osservazioni | Conclusioni | Minimi riferimenti giurisprudenziali e bibliografici |

 

La sopravvenuta dichiarazione del fallimento comporta l’inammissibilità delle impugnazioni autonomamente proponibili contro il decreto che rigetta la richiesta di omologazione di una proposta di concordato preventivo e, comunque, l’improcedibilità del separato giudizio di omologazione in corso, giacché l’eventuale giudizio di reclamo ai sensi dell’art. 18 l. fall. assorbe l’intera controversia relativa alla crisi dell’impresa ed il giudicato che si forma sulla dichiarazione di fallimento preclude, in ogni caso, il concordato.

Leggi dopo