Giurisprudenza commentata

La natura prededucibile dei crediti sorti successivamente all'omologa del concordato

16 Aprile 2018 |

Cass. Civ.

Crediti sorti dopo l’omologazione

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Osservazioni | Conclusioni |

 

I crediti nascenti da nuovi contratti che, pur se non espressamente contemplati nel piano concordatario, siano stipulati dal debitore in corso di esecuzione del concordato preventivo omologato, ai fini del raggiungimento degli obiettivi previsti dal piano medesimo e dell'adempimento della proposta, devono ritenersi sorti in funzione della procedura e vanno ammessi in prededuzione allo stato passivo del fallimento consecutivo, dichiarato per effetto della risoluzione del concordato.

Leggi dopo