Giurisprudenza commentata

Le cause di non imputabilità del ritardo nell’insinuazione ultratardiva

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni giuridiche e la soluzione | Le osservazioni | Le questioni aperte | Conclusioni | Minimi riferimenti giurisprudenziali, bibliografici e normativi |

 

Il rimedio previsto dal legislatore per l’impugnazione delle decisioni adottate in sede di verifica dei crediti (tempestiva o tardiva) è sempre, anche nel caso in cui il Giudice Delegato dichiari l’inammissibilità del ricorso, quello disciplinato dall’art. 98 e ss. l. fall. e non il reclamo di cui all’art. 26 l. fall. relativo ai provvedimenti assunti dal Giudice Delegato nell’ambito delle attività amministrative di autorizzazione e controllo.

Leggi dopo