Giurisprudenza commentata

L'incerta delimitazione dell'ambito di operatività delle esenzioni da revocatoria

Sommario

Premessa | I dubbi sull'ambito di operatività delle esenzioni da revocatoria di cui all'art. 67, comma 3, l.fall. | Il caso esaminato | La decisione della Suprema Corte | Alcune perplessità in ordine alle motivazioni alla base della decisione | Le residue incertezze sul tema, anche alla luce delle previsioni del Codice della crisi e dell'insolvenza |

 

L'esenzione da revocatoria per gli atti indicati dall'art. 67, comma 3, l.fall., ed in particolare per gli atti esecutivi del piano attestato di risanamento, dell'accordo di ristrutturazione e del concordato preventivo di cui alle lett. d) ed e) di detto comma, riguarda solo l'azione revocatoria fallimentare disciplinata dai due precedenti commi del medesimo articolo, e non anche l'azione revocatoria ordinaria contemplata dall'art. 66 l.fall. ed espressamente disciplinata secondo le norme del codice civile.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >