Giurisprudenza commentata

Mancata disclosure degli atti di mala gestio e revoca del concordato

28 Aprile 2017 |

Tribunale di Alessandria

Revoca dell'ammissione al concordato preventivo

Sommario

Massima | Il caso | La questione giuridica | Osservazioni | Conclusioni | Guida all'approfondimento |

 

Tra gli atti in frode, sanzionabili con la revoca del concordato preventivo ex art. 173, comma 1, l. fall. rientra l’omessa o insufficiente disclosure circa le condotte di mala gestio poste in essere dall’organo di amministrazione e la mancata indicazione del credito risarcitorio derivante dall’eventuale azione di responsabilità, costituendo un comportamento decettivo, in violazione degli obblighi informativi che incombono sulla società proponente il concordato.

Leggi dopo