Giurisprudenza commentata

Previdenza complementare e legittimazione all’insinuazione al passivo

08 Maggio 2012 |

Tribunale di Treviso

Trattamento di fine rapporto

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni giuridiche e la soluzione | Osservazioni | Le questioni aperte | Conclusioni | Minimi riferimenti giurisprudenziali, bibliografici e normativi |

 

In relazione alle quote di TFR - destinate dal lavoratore alla previdenza integrativa o complementare e non versate dal datore di lavoro, poi fallito, al Fondo designato - deve essere riconosciuta la legittimazione all’insinuazione al passivo sia del lavoratore che del Fondo, salva la necessità di verificare da parte del curatore, in sede di riparto, l’effettivo intervento del Fondo.

Leggi dopo