Giurisprudenza commentata

Può l’omesso versamento di imposte configurare l'ipotesi di bancarotta fraudolenta?

Sommario

Massima | Il caso | Un'altra tegola... sull'impresa in crisi | Dagli omessi versamenti... un cortocircuito sanzionatorio | Il semaforo rosso della Cedu |

 

Gli inadempimenti tributari e previdenziali ben possono rientrare nelle operazioni dolose che cagionano il fallimento, tali da integrare l’ipotesi di bancarotta di cui all’art. 223 l. fall. In dette operazioni infatti rientrano tutti gli atti intrinsecamente pericolosi per la salute economica e finanziaria dell’impresa e dunque anche le condotte omissive di mancato adempimento alle obbligazioni tributarie e previdenziali, che accrescono l’indebitamento della società in conseguenza dell’accumularsi di interessi e sanzioni sulle somme non versate.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >