Giurisprudenza commentata

Rilevanza della frode ai creditori nel giudizio di omologazione del concordato

15 Giugno 2016 |

Tribunale di Ravenna

Atti di frode

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all’approfondimento | Minimi riferimenti giurisprudenziali, bibliografici e normativi |

 

Nell’atto di frode rilevante ai sensi dell’art. 173 l. fall., non rientra qualunque comportamento che anche indirettamente possa risultare tale da incidere sulle future aspettative del ceto creditorio, ma solo il comportamento consistente nella condotta volta ad occultare situazioni di fatto idonee ad influire sul giudizio dei creditori stessi e quindi tali che, se conosciute, avrebbero presumibilmente comportato una diversa e negativa valutazione della proposta.

Leggi dopo