News

Cerved: durata dei fallimenti chiusi e delle esecuzioni immobiliari nel 2016

22 Gennaio 2018 | Fallimento: disciplina generale

Nel 2016 i creditori hanno dovuto attendere in media 7 anni e un mese per la chiusura di un fallimento e 5 anni per la vendita di un immobile a seguito di un’esecuzione immobiliare. Questo è quanto emerge dallo studio condotto da Cerved e diffuso con l’osservatorio di Gennaio 2018.

 

Le analisi condotte da Cerved sui dati del Registro delle Imprese e dall’Associazione T.S.E.I. sulle informazioni tratte dal Processo Civile Telematico indicano che le riforme hanno avuto successo nell’incrementare il numero di procedure che i tribunali hanno portato a termine: il numero di fallimenti chiusi è cresciuto del 22% tra 2016 e 2015, così come è fortemente cresciuto il numero di esecuzioni immobiliari chiuse con vendita dell’immobile, che è passato da poco più di 4 mila nel 2010 a 19 mila nel 2016.

Nel caso dei fallimenti, specificano dal Cerved,  l’aumento delle procedure chiuse è coinciso con una riduzione delle tempistiche, che si sono ridotte di tre mesi rispetto al 2015 e di un anno e nove mesi rispetto ai massimi del 2010. Viceversa, la durata delle esecuzioni immobiliari è risultata in crescita, anche per effetto dell’elevato numero di nuove procedure, che ha fortemente aumentato i carichi di lavoro delle autorità giudiziarie.

 

Con il suindicato osservatorio, Cerved ha inoltre reso noti i dati relativi a:

 

  • Durata dei fallimenti ed esecuzioni per area geografica;
  • Fallimenti aperti e chiusi per anno;
  • Fallimenti chiusi per settore dell’impresa;
  • Le esecuzioni immobiliari aperte, chiuse e le loro durate.
Leggi dopo

Le Bussole correlate >