News

Dopo un anno dalla trasformazione di una s.a.s. in s.r.l. è precluso il fallimento in estensione del socio

Dopo la trasformazione di una società di persone in società di capitali, delle nuove obbligazioni sociali risponde soltanto la società, non essendo prevista un’ultrattività della responsabilità illimitata del socio. Ne consegue che, decorso un anno dall’iscrizione della trasformazione nel registro delle imprese, non può essere dichiarato il fallimento in estensione del socio già illimitatamente responsabile. E’ questo il principio espresso dalla Cassazione, con la sentenza n. 25846 dell’11 novembre.

La fattispecie. Il Tribunale di Busto Arsizio dichiarava il fallimento in estensione del socio accomandatario di una s.a.s., poi trasformatasi in società di capitali. La Corte d’Appello di Milano riteneva che, non essendo cessata la responsabilità illimitata del socio accomandatario originariamente responsabile, la sola pubblicità non sarebbe idonea a far decorrere il termine annuale per la dichiarazione di fallimento ex art. 147 l. fall. e, pertanto, rigettava il reclamo proposto contro la sentenza.
Trasformazione della società, obbligazioni sociali e responsabilità del socio. La Cassazione, però, accoglie i motivi di ricorso formulati dal ricorrente, osservando che il mancato consenso dei creditori alla trasformazione di una società di persone in società di capitali non libera il socio originariamente responsabile dalle obbligazioni sociali contratte fino al momento della trasformazione, ma ciò non comporta automaticamente una ultrattività della sua responsabilità, peraltro incompatibile con la disciplina delle società di capitali. Dopo che la trasformazione ha avuto luogo, solo la società è responsabile delle nuove obbligazioni, mentre il socio può essere chiamato a rispondere di quelle pregresse, ma solo entro il termine annuale di cui all’art. 147, comma 2, l. fall.
Dichiarazione del fallimento in estensione solo entro un anno dalla trasformazione. In conclusione, decorso un anno dalla iscrizione della trasformazione sociale nel Registro delle imprese, non può più essere dichiarato il fallimento in estensione del socio già illimitatamente responsabile.
 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >