News

Lo stato di insolvenza può esistere anche con la rateazione del debito

28 Febbraio 2014 |

Cass. Civ.

Insolvenza

Proposto inefficacemente reclamo alla Corte d’appello avverso la sentenza che ne ha dichiarato il fallimento, la società fallita ricorre anche in cassazione .

Due i motivi posti a sostegno del ricorso: 1) quale condebitrice solidale, nei confronti di Equitalia, di una distinta s.r.l. alla quale è stata concessa la rateizzazione del debito, anch’essa dovrebbe fruire di tale  rateizzazione in virtù del principio secondo cui gli effetti vantaggiosi ottenuti da un condebitore si estendono anche all’altro; 2) la rateizzazione escluderebbe di per sé lo stato di insolvenza, precludendo la dichiarazione di fallimento.
I giudici di legittimità rilevano che la sussistenza di una rateizzazione, peraltro non dimostrata in modo sufficiente, non sarebbe idonea ad escludere lo stato di insolvenza costituendo mera dilazione dell’adempimento e comunque la rateizzazione, non equivalendo ad una transazione, non sarebbe estensibile in via automatica  in capo alla società fallita.

Leggi dopo