News

Opposizione alla sentenza di fallimento e legittimazione del creditore

01 Settembre 2017 |

Cass. Civ.

Fallimento: disciplina generale

In tema di dichiarazione di fallimento, la desistenza dell’unico creditore istante intervenuta anteriormente alla pubblicazione della sentenza di fallimento, pur se depositata solo in sede di reclamo avverso quest’ultima, determina la carenza di legittimazione di quel creditore e la conseguente revoca della sentenza.

 

Il caso. La Corte di Appello respingeva il reclamo proposto da una S.r.l. e dal suo legale rappresentante contro la sentenza del Tribunale dichiarativa del fallimento della stessa, rilevando che la validità della notifica del ricorso per la dichiarazione di fallimento e l’effettiva sussistenza dello stato d’insolvenza. Avverso tale provvedimento, la società e il suo legale rappresentante proponevano ricorso in Cassazione.

 

Ricorso per la dichiarazione di fallimento e validità della notifica. Alla notifica del ricorso per la dichiarazione di fallimento dell’imprenditore collettivo e del decreto di fissazione dell’udienza procede la cancelleria all’indirizzo PEC risultante dal registro delle imprese ovvero dall’indice nazionale degli indirizzi PEC ovvero, qualora ciò risulti impossibile o abbia avuto esito negativo, il creditore istante a mezzo di ufficiale giudiziario, il quale dovrà accedere presso la sede legale con successivo deposito nella casa comunale, ove il destinatario non sia lì reperito.

 

Stato di insolvenza e difetto di motivazione. Lo stato di insolvenza richiesto ai fini della pronunzia dichiarativa del fallimento dell’imprenditore non è escluso dalla circostanza che l’attivo superi il passivo e che non esistano conclamati inadempimento esteriormente apprezzabili. È denunciabile in Cassazione solo l’anomalia motivazionale che si tramuta in violazione di legge costituzionalmente rilevante, in quanto attinente all’esistenza della motivazione in sé, purché il vizio risulti dal testo della sentenza impugnata, a prescindere dal confronto con le risultante processuali.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >