News

Rottamazione dei ruoli e sovraindebitamento: i chiarimenti di Equitalia

Si è svolta il 2 marzo scorso l’ultima riunione tra Equitalia e Odcec di Roma per l’analisi e la definizione delle modalità applicative della “rottamazione“ dei ruoli. Nell'incontro, che fa seguito al primo tavolo tecnico tenutosi lo scorso 27 gennaio, sono stati analizzati gli ulteriori quesiti raccolti dall’Ordine dei Commercialisti di Roma tra i propri iscritti e sono state formulate le risposte.

 

Tra i vari chiarimenti forniti, disponibili sul sito dell’Ordine capitolino, si segnala il chiarimento fornito in tema di crisi da sovraindebitamento.

 

E' possibile l’adesione alla rottamazione in pendenza di domanda per adesione a procedura di proposta ai creditori ai sensi della L. n. 3/2012?

 

Sì. Sono compresi nella definizione agevolata i carichi affidati agli agenti della riscossione che rientrano nei procedimenti instaurati a seguito di istanza presentata dai debitori ai sensi del capo II, sezione prima, della L. n. 3/2012. Nelle proposte di accordo o del piano del consumatore presentate ai sensi dell'art. 6, comma 1, della L. n. 3/2012, i debitori possono estinguere il debito senza corrispondere le sanzioni, gli interessi di mora di cui all'art. 30, comma 1, D.P.R. n. 602/1973, ovvero le sanzioni e le somme aggiuntive di cui all'art. 27, comma 1, del D.lgs n. 46/1999, provvedendo al pagamento del debito, anche falcidiato, nelle modalità e nei tempi previsti nel decreto di omologazione dell'accordo o del piano del consumatore.

Leggi dopo