Quesiti Operativi

La determinazione del compenso dei curatori nel fallimento

 

Nell’ambito di una procedura fallimentare particolarmente complessa il Tribunale che ha dichiarato il fallimento, ha, tra l’altro, nominato un Collegio di Curatori composto da tre membri. Questi ultimi, avendo convenuto tra loro di attribuire un diverso peso all’impegno profuso da ciascuno di essi, vorrebbero proporre al medesimo Tribunale la liquidazione di un compenso da corrispondersi a ciascun curatore non in misura paritetica, ma in misura differenziata. Ritenete sia possibile procedere in questo senso? Quale secondo Voi la soluzione più adeguata?

Leggi dopo