Quesiti Operativi

Vendita di immobile pignorato e accordo di composizione della crisi da sovraindebitamento

Sommario

Esecuzione di un accordo di composizione della crisi da sovraindebitamento di cui alla L. 27 gennaio 2012, n. 3. | Riferimenti |

 

Sovraindebitamento - in un accordo di ristrutturazione dei debiti con presenza di un immobile - in caso lo stesso sia oggetto di procedura esecutiva (prima asta deserta); - che un terzo vuole fare una proposta irrevocabile di acquisto (per un prezzo poco più alto del prezzo base d’asta) - si può direttamente effettuare la vendita al terzo o si devono espletare le procedure di vendita competitiva (magari in subordine si potrebbe ipotizzare la vendita competitiva)? La prima ipotesi sarebbe economicamente più vantaggiosa per minori spese; il creditore ipotecario che non essendo integralmente pagato, parteciperebbe al voto per il credito degradato a chirografo. Per i creditori chirografari, interverrebbe un parente del fallito che per 5 anni verserebbe una somma a parziale soddisfacimento di questi ultimi. Sempre in riferimento all’immobile per la cancellazione dell’ipoteca serve l’assenso del creditore oppure un provvedimento del GD?

Leggi dopo