Bussola

Crisi d'impresa e insolvenza

Sommario

Inquadramento | La definizione di “insolvenza” nella Legge Fallimentare e nelle norme sulle Amministrazioni Straordinarie | L'insolvenza prospettica nella giurisprudenza | La nozione di “crisi” nel panorama normativo nazionale ed europeo | Insolvenza e crisi nel D. Lgs. 12.1.2019, n. 14 | Tra crisi, insolvenza e Covid-19 |

 

Nel vigente sistema concorsuale, la crisi d'impresa e l'insolvenza sono fenomeni presi in considerazione da una serie di fonti normative venute progressivamente ad esistenza nel corso del tempo, che disciplinano le procedure (negoziali e giudiziali) appositamente istituite per affrontarli e superarli o, laddove ciò non sia possibile, per regolarne lo svolgimento in un'ottica liquidatoria, nel precipuo interesse dei creditori e della salvaguardia dei loro diritti. L'ordinamento attuale si caratterizza per una diversificazione degli strumenti e delle procedure di gestione della crisi e dell'insolvenza in relazione alla tipologia dei soggetti interessati da questi fenomeni: accanto al corpus normativo originario e prevalente, rappresentato dalla c.d. “Legge Fallimentare” (R.D. 16 marzo 1942, n. 267) e rivolto indistintamente a tutti gli imprenditori commerciali ricompresi all'interno di determinate soglie dimensionali (art. 1 l.fall.), oltreché a particolari soggetti sottoposti alla liquidazione coatta amministrativa (artt. 194-215 l.fall.), si sono via via affiancati provvedimenti più o meno ampi riservati sia ad imprese di dimensioni più rilevanti (L. 3.4.1979, n. 95, istitutiva dell'Amministrazione Straordinaria poi sostituita dal D. Lgs. 8.7.1990, n. 270, e D.L. 23.12.2003, n...

Leggi dopo