Bussola

Interessi

Sommario

Inquadramento | Aspetti fiscali | Deducibilità degli interessi passivi per i soggetti Irpef (art. 61 Tuir) | Deducibilità degli interessi passivi e degli oneri assimilati per i soggetti IRES (art. 96 T.U.I.R.) | Interessi passivi capitalizzati | Interessi passivi su debiti commerciali e interessi attivi su crediti di natura commerciale | Interessi su prestiti a dipendenti e Interessi di mora | Interessi impliciti nei contratti di leasing | Cash pooling | Interessi eccedenti il 30% del Rol | Consolidato fiscale | Trattamento ai fini IRAP | Giurisprudenza e trattamento contabile | Riferimenti |

 

Il raggruppamento C di conto economico secondo lo schema di cui all’art. 2425 del c.c. accoglie tutti i componenti positivi e negativi del risultato economico d’esercizio connessi con l’area finanziaria della gestione dell’impresa.   Gli interessi costituiscono una parte dei componenti positivi relativi alla gestione finanziaria dell’attività d’impresa, essi sono classificati alla voce 16.d) (Proventi diversi dai precedenti) nel raggruppamento C, che rappresenta una voce residuale, dove vanno rilevati tutti i proventi finanziari non compresi nelle voci precedenti.   Secondo il documento interpretativo n. 1 del documento OIC 12
a titolo esemplificativo e non esaustivo utili da associazioni in partecipazione e cointeressenze; interessi attivi su conti e depositi bancari di qualunque tipo; interessi di mora ed interessi per dilazioni di pagamento concessi a clienti; interessi maturati su crediti iscritti nell’attivo circolante, per rimborsi d’imposte, crediti verso dipendenti, crediti verso Enti Previdenziali, ecc.; sconti finanziari attivi non indicati in fattura, per pagamenti "pronta cassa" fatti a fornitori; plusvalenze da alienazione di titoli a reddito fisso iscritti nell’attivo circolante; proventi relativi ad operazioni su attività oggetto di contratti di comprav...

Leggi dopo